Miracolo all’ospedale del Mare: non hanno le corde vocali ma potranno cantare

ospedale del mareUn vero e proprio miracolo dei medici quello avvenuto all’Ospedale del Mare. Grazie alle nuove e avanzate tecniche della chirurgia è stato possibile donare la voce a quei pazienti che, fino a pochi anni fa, sarebbero stati condannati a emettere quei tipici suoni metallici.

Circa 250 persone sono state operate di cancro alla laringe nell’ultimo anno. L’unità ospedaliera è diretta da Giuseppe Tortoriello, che spiega a Il Mattino: “Il nostro è tra i pochissimi centri in Italia in cui le moderne protesi alla laringe sono impiantate subito, già durante l’intervento. Ciò consente un recupero immediato, evita un secondo step ricostruttivo e integra il recupero delle funzioni fonatorie durante la cicatrizzazione”.

L’effetto di tale pratica è a dir poco straordinario: gli ammalati oncologici parteciperanno a rappresentazioni come recite di poesia, canti di Natale e una commedia teatrale.

Attraverso la chirurgia endoscopica, i tumori sono rimossi e i pazienti tornano a casa del giro di una giornata. All’Ospedale del Mare giungono anche pazienti provenienti da altre regioni. Essi possono tornare presto alla vita di tutti i giorni, continuando a comunicare: era proprio questo il dramma maggiore del passato, l’impossibilità di tornare ad avere una voce chiara, comprensibile. Ciò comportava ripercussioni anche psicologiche sulle persone che avevano subito l’intervento, le quali tendevano ad escludersi dai momenti di conversazione.