Lavori all’impianto Stir: il piano all’attenzione della Consulta riunita in Sala Giunta

Il punto sui lavori da realizzare presso lo Stir di Santa Maria Capua Vetere è stato al centro dell’importante e proficua riunione che ieri mattina si è tenuta presso la Sala Giunta del Comune. All’incontro erano presenti, oltre ai sindaci Antonio Mirra, con il consulente all’ambiente Prof. Enzo De Felice, ed Ernesto Stellato del Comune di San Tammaro, i vertici della Gisec con la Presidente Graziella Nuzzo, l’Arpac regionale con l’Ingegnere D’Auria, i consiglieri comunali componenti la commissione ambiente, gli ingegneri Marcello Simeone ed Umberto Mercurio, tecnici indicati dai comitati cittadini; ai lavori della seduta ha partecipato inoltre la Senatrice Vilma Moronese Presidente della Commissione Senato “Territorio, Ambiente, Beni Ambientali”.

All’ordine del giorno della riunione vi era, in particolare, lo stato di avanzamento dei lavori, su cui la Consulta con la Gisec stava lavorando già dall’anno scorso, relativi sia al miglioramento dell’intera fase di stabilizzazione della FUT attraverso un intervento pari a circa 2 milioni di euro finalizzato alla riduzione dell’impatto odorigeno, sia all’implementazione dell’impianto antincendio per la quale sono previsti interventi pari a circa 800.000 euro attraverso l’integrazione dei presidi antincendio già presenti nell’impianto nonché l’installazione di termocamere per la rilevazione di fumi e incendi con l’aggiunta di sistema di spegnimento automatico; rispetto ad entrambi i progetti, a margine dei costruttivi confronti tenuti durante la riunione, è emerso che la durata stimata, così come indicato dalla Gisec, è di circa tre mesi e quindi, considerando il prossimo inizio degli stessi, i lavori potrebbero essere conclusi entro la prossima estate.

Particolare attenzione nella riunione è stata dedicata ai rilevamenti fatti dalla centralina di monitoraggio della qualità dell’aria e alle verifiche effettuate sui territori comunali di Santa Maria Capua Vetere e San Tammaro; sul punto, con la presenza anche del consigliere Umberto Pappadia, si è avuto un importante contributo da parte di tutti i presenti e vista la rilevanza del tema si è già deciso di riunirsi di nuovo a fine mese per ulteriori approfondimenti anche relativi alle attività richieste alla Gisec e ad ulteriori aggiornamenti circa lo stato di avanzamento dei lavori.

Potrebbe anche interessarti