Presidente Napoli Sotterranea condannato: 20 mesi di carcere per molestie sessuali

Presidente Napoli SotterraneaQuesta mattina è arrivata la condanna a 1 anno ed 8 mesi di carcere, per violenza sessuale, alla persona di  Vincenzo Albertini, il Presidente di “Napoli Sotterranea”.

I fatti che riguardano il Presidente dell’associazione culturale “Napoli Sotterranearisalirebbero al 2017: nel mese di gennaio Albertini avrebbe commesso la violenza. Il fatto però è stato giudicato come un caso lieve, come riporta la Repubblica. In questo modo, Albertini ha ottenuto una pena assai ridotta rispetto alle richieste dell’accusa (7 anni di reclusione).

Configurando la vicenda come fatto lieve, a Vincenzo Albertini è stato anche concesso il beneficio della sospensione condizionale. Prosegue imperterrita, dunque, la caduta per il presidente di Napoli Sotterranea, che negli ultimi mesi è stato al centro di molte critiche.

Il 59enne, infatti, ad inizio anno ha ricevuto una sanzione di ben 81 mila euro per sfruttamento nei confronti di una collaboratrice. Si trattava di una guida turistica che, stando alle sue testimonianze, lavorava 16 ore al giorno, anche durante i festivi. Dopodiché, sempre nel mese di gennaio scorso, è arrivata proprio la denuncia di Grazia Gagliardi, collaboratrice di 34 anni, per molestie sessuali.

Ma non è finita qui, perché grazie soprattutto ad una battaglia portata avanti dai ragazzi del collettivo “Je so pazz” dell‘Ex OPG, il sito archeologico di Napoli Sotterranea è tornato nelle mani del Comune dopo oltre 20 anni.

Potrebbe anche interessarti