Covid, la Lega rinvia Torino-Sassuolo su segnalazione dell’Asl di Torino: casi di variante inglese

torino sassuoloE’ ufficiale, non si giocherà Torino-Sassuolo in programma venerdì 26 febbraio alle 20.45. La gara valevole per la quinta giornata di ritorno è stata rinviata al 17 marzo alle ore 15. Lo rende noto in un comunicato la Lega di Serie A sul suo sito.

Il covid scuote il mondo del calcio. Al momento sono sette i giocatori del Torino risultati positivi, a loro si aggiungono anche due tesserati dello staff che portano il totale a 9. A far preoccupare maggiormente l’Asl di Torino è stata la presenza accertata di alcuni contagi dovuti alla variante inglese. Questo tipo di variante è molto più contagiosa, per questo i giocatori non si stanno allenando e lo stadio è stato sanificato. Ieri sera è emersa la positività di un nuovo tesserato, segno che il focolaio nel Torino è ancora in atto. La prossima gara dei granata è in programma per martedì prossimo contro la Roma ma non è da escludere che le autorità sanitarie blocchino la partenza.

Sembra quindi ripetersi, ma con risultati diversi, quanto accaduto qualche mese fa a Napoli. Allora la squadra azzurra, in partenza per Torino, fu bloccata dall’Asl ma la Lega non valutò elevato il rischio covid e decise quindi di non rinviare il match. Il Napoli perse la gara a tavolino e fu penalizzato di un punto in classifica. Soltanto successivamente il Collegio di Garanzia ha ribaltato il risultato accogliendo il ricorso della società di De Laurentiis. Juventus-Napoli si rigiocherà ma dato gli impegni europei delle due squadre, ancora non è stata decisa la data del recupero.

 

Potrebbe anche interessarti