Campionato Mondiale del Pizzaiuolo 2014: vince un napoletano

campionato mondiale pizzaioulo

È stato un napoletano a vincere il Campionato Mondiale del Pizzaiuolo. C’è chi dice che in fondo, non poteva essere altrimenti, perché su quel podio in un modo o nell’altro c’era scritto Napoli! Eppure c’è da dire che in tredici anni di manifestazione, le cose non sono sempre andate così, basti pensare che per otto anni consecutivi, ad accaparrarsi il primato, sono stati pizzaioli stranieri.

Ad aggiudicarsi l’agognato trofeo Caputo, il ventottenne Valentino Libro, originario di Quarto, pizzaiolo ufficiale della pizzeria “Ke vuò”. Valentino ha sbaragliato ogni concorrenza aggiudicandosi il primo posto nella categoria pizza Stg (Specialità Tradizionale Garantita).

Ma nel campionato mondiale numerose erano le categorie in gara, oltre alla STG anche Pizza classica, Pizza in teglia, Pizza al metro/pala, Pizza di “Stagione”, Pizza senza glutine, Pizza juniores e per le Gare acrobatiche (Pizza più larga – Velocità – Stile libero/Free style singolo – Squadre acrobatiche. Peccato solo che l’arena fosse troppo piccola per la quantità di persone che volevano seguire la gara, un aspetto non da poco vista l‘importanza della manifestazione. Inoltre alla gara acrobatica hanno partecipato tutti ragazzi napoletani giovanissimi, e in un certo senso, si sentiva la mancanza di una presenza adulta.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più