Guinnes World Record della pizza, vince Napoli…

pizza

In tutto il mondo ormai, le parole pizza e Napoli, sembrano legate da un legame indissolubile secondo cui se ne viene pronunciata una, automaticamente segue l’altra.

Quante volte parlando con stranieri magari conosciuti in vacanza, ci siamo sentiti dire “Napoli? Ah Pizza!”, sicuramente tantissime, e pure  per ottenere un record per la pizza, nella città in cui è nata, molti pizzaioli campani si sono dovuti misurare con altri provenienti da tutto il mondo oltre che da tutta Italia.

Cinesi, giapponesi, americani, tutti impegnati per vincere ma questa volta Napoli non resta a guardare e con ben 278 persone, vince il Guinness World record , battendo gli americani che nel Giugno 2014 con 265 persone a Los Angeles avevano ottenuto il riconoscimento. Il giudice del Guinnes World Record, Lorenzo Veltri, prima di certificare la vittoria ha provveduto a contare i candidati che contemporaneamente hanno lanciato le pizze per poi passare a misurarle, ognuna di 31 centimetri minimo di diametro.

“Una festa del gusto in cui ha vinto la maestria di tutti i pizzaioli, chiamati a uno sforzo corale per entrare nella storia. Un’occasione giocosa per far conoscere al mondo la bonta’ della pizza margherita esaltata dal meglio dei prodotti agroalimentari campani” afferma il vicepresidente dell’associazione ‘Margherita Regina’ , Claudio Ospite, organizzatore dell’evento in collaborazione con l’Istituto Nazionale Pizza.

Una vittoria che inorgoglisce prima di tutto ma che cancella anche l’amaro lasciato ben 10 anni fa a Città della Scienza, quando nel Pizza World del Settembre 2004, era stata realizzata una pizza di diametro di 5,19 metri e infornata in un apposito forno creato per l’occasione di 6,70 metri. Qualcosa non funzionò adeguatamente e il tentativo di stupire fallì miseramente deludendo tutti coloro che si erano cimentati nella riuscita di un record eccezionale. Il tempo però è galantuomo e a distanza di anni ha premiato l’impegno di uno staff di uomini, donne e anche ragazzi disabili dell’associazione ‘Tutti a Scuola’ , che dopo aver ottenuto il record hanno portato a casa una medaglia per conservare per sempre il ricordo della vittoria.

Il Guinnes World Record  premia Napoli per la pizza, e a dirla tutta sembra anche giusto. Se la pizza è nata qui, perchè premiarla altrove? Ad ognuno il suo.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più