Video. Siani a Sanremo: pioggia di critiche. Ma voi cosa ne pensate?

critiche

Pioggia di critiche per uno dei momenti più attesi della prima serata del Festival di Sanremo, giunto quest’anno alla 65esima edizione. Il monologo del comico napoletano Alessandro Siani ha sollevato un polverone, tra chi lo ha criticato sui social per l’infelice battuta al pingue ragazzino seduto in prima fila e alla “prevedibilità” degli argomenti scelti da Siani, addirittura c’è chi ha definito scontato l’omaggio a Pino Daniele.

Tutto è iniziato quando Siani è entrato in platea, adocchiando un ragazzino in prima fila: “Ce la fai a entrare nella poltrona, a zio? – ha affermato il comico partenopeo – Da lontano pensavo fosse una comitiva, invece era uno solo“. Questa è stata la cosa che ha indignato di più il popolo dei social network. Ma sono state altre le battute che non sono piaciute, come quella rivolta al presentatore Carlo Conti, in riferimento al segretario della Lega Nord: “Carlo, se ti vede Salvini ti chiede il permesso di soggiorno. Comunque complimenti, è la prima volta che Salvini non sta in un programma come ospite”. Siani è stato criticato anche per la banalità degli argomenti scelti, dalla crisi economica alla disoccupazione giovanile, dai privilegi dei politici al grave problema della corruzione.

Una situazione che ha spinto il comico a commentare in piena notte una nota per spiegare quanto accaduto. “Non entro nel merito di una battuta che può piacere o meno – scrive Siani – questo nella mia carriera l’ha sempre deciso il pubblico ed è giusto che ognuno dica la sua. Una battuta può essere giudicata sopra le righe, un’altra può essere divertente, un’altra più o meno efficace, ma ho sempre accettato suggerimenti e commenti da parte di tutti. E li ringrazio”. “Ci tengo pero a dire una cosa – aggiunge – per evitare notizie false e tendenziose che stanno girando con insistenza: quando Carlo Conti mi ha chiamato per partecipare a Sanremo, ho espresso subito a lui e alla Rai il desiderio di devolvere il mio cachet in beneficenza. Ci siamo attivati subito con gli ospedali Santo Bono e Gaslini, per capire su quali progetti potevamo intervenire, e abbiamo deciso nei giorni scorsi come destinare effettivamente la somma”, conclude il comico.

Scontato, prevedibile o scortese, a noi Alessandro Siani piace così, col coraggio di dire la verità sempre e comunque, anche a costo di essere criticato. Ma del resto a quale essere umano piace la sincerità?

Per vedere il video di Alessandro Siani, clicca qui!

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più