Video. Sversano rifiuti in strada, 60 persone identificate e multate

Giugliano in Campania- Sversamento di rifiuti

Giugliano in Campania – Sessanta persone identificate e multate a Giugliano, per sversamento illegale dei rifiuti. L’operazione è stata resa possibile grazie al sistema di videosorveglianza installato dal Comune all’incrocio tra via Arco Sant’Antonio e via Casacelle, dove, principalmente di notte e di mattina presto, alcune persone giungevano in prossimità della strada a bordo del loro veicolo abbandonando i rifiuti.

Sono eloquenti le immagini che potete vedere nel video sottostante: incuranti della luce del giorno, i soggetti si fermano (quando non lanciano i sacchetti dal finestrino) e gettano tranquillamente sul ciglio della strada i rifiuti, a volte in grande quantità e ingombranti, come nel caso dell’apecar visibile alla fine che arriva sovraccarico di spazzatura e se ne parte completamente vuoto.

Guardando i filmati non può che sorgere grande rabbia, non si può fare altro che chiedersi cosa spinga alcune persone a inquinare in questo modo, senza nessun senso di colpa. Se, nel caso di rifiuti ingombranti, il gesto è causato – ma mai giustificato – dai costi di smaltimento, non si comprende tuttavia l’abbandono del semplice sacchetto di spazzatura, quello comune che si può depositare nei cassonetti. Sono sufficienti le multe per punire tali soggetti? Le pagheranno? Forse sarebbe utile prevedere misure ulteriori, come la pubblicazione dei loro nomi sui quotidiani, un gesto che richiama sì la barbara gogna medievale, ma che forse, data l’emergenza Terra dei Fuochi e i roghi tossici, giornalieri anche e soprattutto a Giugliano, riuscirebbe a smuovere qualche coscienza.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=P_pgCyPoV_s[/youtube]

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più