Torre Annunziata, scacco al clan Gionta: 12 arresti, presi anche i due reggenti

Nelle prime ore di questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno effettuato un blitz in città decapitando, di fatto, il nuovo clan Gionta.

Gli uomini del tenente colonnello Leonardo Acquaro, infatti, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di dodici persone, accusate, a vario titolo, di estorsione, detenzione di armi e associazione a delinquere di stampo camorristico.

Come riportato da Il Mattino, in manette sarebbero finiti anche Vincenzo Amoruso e Luigi della Grotta, due dei reggenti del clan.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più