È morto Billy, il cane che ogni giorno andava a visitare la tomba del padrone

billy
Foto: Renè Wanderlust‎, Facebook

Addio Billy. Non è esagerato dire che tutta la città di Vietri è in lutto per la scomparsa di questo cane che, da anni, era stato adottato dalla cittadinanza. Billy, infatti, era conosciuto ed era entrato nel cuore di tutti perché ogni giorno si recava sulla tomba del suo padrone, il macellaio Vincenzo Caputo.

Billy ci andava spesso in autobus: gli autisti lo conoscevano, così lo facevano salire e giunti presso il cimitero aprivano le porte. Il cane scendeva, varcava il cancello e andava ad accucciarsi su quella tomba. Dopo aver fatto visita al padrone tornava in città, faceva il giro dei negozi, come a voler salutare tutti i commercianti. Spesso era anche alle poste e perfino in chiesa, ma nessuno si azzardava a cacciarlo via.

Sembra una storia inventata, da film o da cartone animato, invece è la pura verità. La storia di Billy è stata raccontata anche dalla televisione. Un cane intelligentissimo, dolcissimo, che amava farsi accarezzare soprattutto dai bambini.

Billy alle poste. Foto di Maurizio Manzo

Ora che è scomparso, nella notte tra il 25 e 26 novembre, i cittadini di Vietri Sul Mare hanno deciso di dedicargli una targa commemorativa. A realizzarla sarà Francesco Raimondi, noto maestro ceramista della Costiera Amalfitana, uno dei negozianti che Billy amava andare a salutare.

In questo modo, resterà viva la memoria di Billy, un cane semplicemente straordinario.