La tecnologia entra in aiuto degli scavi di Pompei

La tecnologia entra in aiuto degli scavi di Pompei

I recenti crolli che stanno letteralmente frantumando un patrimonio storico e culturale della storia vesuviana hanno fatto scattare un campanello d’allarme. La risposta arriva nel più breve tempo possibile, dei sensori termici e un georadar aiuteranno a prevenire i crolli. La notizia su IlMattino.it

Prevenire i crolli delle domus degli Scavi? Possibile con il progetto «Fabbrica della Conoscenza». Sensori a infrarossi termici un georadar e un satellite per rilevare il livello d’acqua nel sottosuolo e anticipare, così, i cedimenti strutturali.

Una carta dei rischi in 3D consentirà di controllare lo stato di ogni domus per evitare i crolli.

Potrebbe anche interessarti