“Il Boss delle cerimonie”, continuano le critiche e le accuse

il boss delle cerimonie

Dalla prima puntata de ” Il Boss delle cerimonie” andata in onda su Real Time ormai non si parla d’altro. Il format, incentrato sulla preparazione della cerimonia nuziale di tradizione partenopea dove alcune coppie hanno scelto come location la Sonrisa, ha ottenuto solo cori di critiche e accuse da parte dei napoletani, tanto che sui social network sono numerosi i gruppi che chiedono la cancellazione del programma che è stato subito ritenuto volgare, kitsch e per niente divertente.

Con serenate neomelodiche che diventano feste di quartiere, indumenti per niente sobri compresi quelli delle spose che spesso sono al limite del trash, linguaggio poco corretto, pranzi infiniti e super costosi, si è data ancora una volta un’immagine inappropriata e cafona di Napoli e dei napoletani che non sempre sono disposti a comportarsi come fenomeni da baraccone e a spendere cifre illimitate per un matrimonio in cui i punti fondamentali sono: “Esclusività, fondamentalmente, e la carrozza”.

I partenopei faticano ad identificarsi in questi clichè che rappresentano una piccola parte di società, ma non la maggioranza e la responsabile dei programmi di Real Time dice: “Noi abbiamo documentato una realtà che esiste, ha rilevanza e non parlerei di trash, ma di folclore. Non pensiamo certo che il programma esaurisca la realtà napoletana. Era troppo interessante la storia di don Antonio, che fa business in un ambito anacronistico con ritmi pazzeschi e fa lavorare tante persone intorno alle nozze. E non ci sbagliavamo. Inglesi e americani sono impazziti e vogliono comprare il programma, che manderanno in onda sottotitolato”.

Quello che forse più offende, lasciando da parte il lato pacchiano, ignorante e di cattivo gusto del programma, è la parola “Boss”, che emerge dal mondo della criminalità organizzata e che continua ad essere sempre associata a questi tipi di format, ma forse è un semplice vizio di Real Time, basta pensare al “Boss delle torte” e tutto torna.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più