Riceviamo e pubblichiamo: “Ecco cosa mi ha ferito di più da napoletano”

Lettera di un lettore

Ciò che potrete leggere in queste righe è un messaggio che abbiamo ricevuto da un nostro lettore e che abbiamo deciso di pubblicare.

ll vostro sito mi è stato segnalato da un amico, si proprio così, anche se sono NAPOLETANO, abito in provincia di Cuneo e potete immaginare come “tocchino l’animo nostro certi eventi”. E’ stata quasi spontanea, la necessità di scrivere un commento. Siamo sanguigni noi Napoletani e vi dico, “fa male” a noi che viviamo “tra esseri superiori”, commentare con e tra i SABAUDI questi avvenimenti- E’ stato duro , anche in televisione tra giornalisti di varia estrazione, notare come la cosa assumesse colorazioni diverse; senza a volte poter capire se facessero sul serio quando profferivano concetti che erano veri e propri luoghi comuni contro noi NAPOLETANI. La cosa che mi ha ferito di più è stata, che la VOSTRA VERITA’ ,così ben descritta sull’evento di ieri, non sia emersa in televisione. Un caro saluto“.

Palomba Giulio

Ringraziamo Giulio e siamo felici che il nostro lavoro viene apprezzato, questo sarà senza dubbio un incentivo per tutti noi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più