Spacciatore stupra la vicina di casa di 15 anni: per lui gli arresti domiciliari

violenza su dodicenneBoscoreale – Arresti domiciliari per lo spacciatore di 19 anni che ha violentato la sua vicina di casa di 15 anni. I fatti sono accaduti lo scorso aprile a Boscoreale, nel quartiere Piano Napoli, dove la ragazzina ha subìto la violenza in un box praticamente sotto casa. I due si conoscevano da tempo, quindi la ragazzina non aveva avuto paura quando il pusher, che la corteggiava da tempo, le si è avvicinato.

Il gip del Tribunale di Torre Annunziata, Mariaconcetta Criscuolo, ha dispostogli arresti domiciliari in attesa del processo per violenza sessuale. Il ragazzo torna dunque a casa sua, la casa posta proprio nella palazzina di fronte a quella dove abita la sua vittima. 

Non è tuttavia la prima volta che uno o più stupratori tornano a casa, nello stesso paese delle loro vittime. È ad esempio il caso della ragazzina stuprata dal branco a Pimonte, che ha finito per trasferirsi all’estero con tutta la sua famiglia. Vittima due volte, insomma,costretta a fuggire quando dovrebbero essere gli altri a scappare per la vergogna.