Riceviamo e pubblichiamo. “Tir invisibili per occhi indiscreti.”

terra dei fuochi

Tutti sapevano. Tutti sapevamo. Eppure il tam tam mediatico e burocratico delle istituzioni è partito soltanto dopo le rivelazioni del pentito Carmine Schiavone. Con lui le prime indagini ed i primi abominevoli risultati. Eppure lo scrittore Roberto Saviano lo aveva detto, lo aveva denunciato nel suo best seller Gomorra e nel programma televisivo Vieni via con te, andato in onda tre anni fa su Rai 3 e condotto in compartecipazione con Fabio Fazio.

Niente da fare. Nessuno che mosse un dito.

Vieni via con me Saviano Fazio

 

Riceviamo e pubblichiamo un articolo-lettera di denuncia per quanto è successo e sta succedendo. Di Ignazio Scassillo.

Mentre i roghi nella “TERRA DEI FUOCHI” proseguono incessanti, si continua a dormire tranquilli aspettando in silenzio, la fine.

Come avranno fatto a percorrere migliaia di chilometri, per quasi tutta la penisola, i TIR che dal Nord hanno poi sversato nella mia terra rifiuti tossici e nucleari? Possibile che nessuno se ne sia accorto? Polizia, carabinieri, Finanza! Nessuno dei grossi rimorchi ha avuto la sfortuna di essere fermato per un controllo?…che culo! Dal luogo in cui sono partiti, inoltre, c’è stato qualcuno (un responsabile) che ha ordinato e veicolato  la triste meta? Chi è costui? O, meglio, chi sono questi assassini? Arrivati poi in Campania, nessuno li ha visti? Se ipotizzassi che fossero arrivati con la luce del giorno, immagino che qualcuno se ne sarebbe accorto… o no? E se invece fossero giunti di notte? Il loro rumore,  la loro stazza… in quelle ore silenziose, a qualcuno dovevano suscitar perlomeno un: “Cazzo! Ma dove vanno?” Zero! Tutti presi dalle chiappe rifatte di Belen o dal nuovo tour di Gigi D’Alessio.

Impossibile, anche nel paese si sapevano certe cose e la voce del popolo, si sa, arriva ovunque, nelle salumerie, nei bar, nei circoli. Parla oggi, parla domani, questa voce, particolarmente qui al sud, si ingigantisce fino all’esasperazione, fino ad arrivare…. dove? Il tanto odiato-amato Roberto sapeva già tutto diversi anni fa, quando nel programma di Fazio denunciò TUTTO. Dopo qualche anno (credo siano 2 o 3) qualcuno pare si sia preso la briga di controllare: controllare il danno. E’ probabile che le rivelazioni del pentito Schiavone siano più forti di quelle di Roberto, lo so è un controsenso, senza alcuna coerenza. C’è poco da fare e da dire, quello che penso è che TUTTI SAPEVANO! Non credo sia possibile una manovra del genere, così devastante, senza che i poteri forti non fossero a conoscenza di questo genocidio.

Per questo, critico senza peli sulla lingua anche il capo della protezione civile, la mia, la nostra protezione civile che con tanti MILIARDI (dalle nostre tasche) non è riuscito per anni a monitorare un CAZZO! Assieme alle associazioni ambientaliste che in questi anni hanno dormito e preso soldi (sempre dalle nostre tasche). Assieme agli altri responsabili delle poltrone ambite, rappresentano l’orrore della devastazione. “Avete distrutto una regione!” Dovreste mettere la testa sotto quegli sversamenti di fango tossico e pensare alla strage che avete compiuto. Il silenzio di tutti, compreso il mio, è servito per uno sterminio, una strage senza precedenti.

Credo sia impossibile tornare indietro e la bufala della bonifica, conoscendo i SOGGETTI, disegna un altro business per la CAMORRA E la MAFIA.

Potrebbe anche interessarti