Video. Fumano in treno, la denuncia dei Verdi: “Gesto di inciviltà e maleducazione”

Due persone fumano in treno e restano indifferenti ai rimproveri di chi le nota. Questo è quanto ha denunciato il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. Sembra che un cittadino abbia notato delle sigarette accese sulla linea Benevento-Napoli, e abbia deciso di denunciare il fenomeno segnalandolo ai Verdi.

Durissimo come sempre il commento di Francesco Emilio Borrelli. “Come noto è vietato fumare all’interno dei mezzi pubblici ma gli incivili se ne infischiano e proseguono come se niente fosse. L’astenersi dal fumare, oltre che una forma di ossequio della legge, è anche un gesto di rispetto verso gli altri viaggiatori. Ma questi individui, evidentemente, coniugano inciviltà e maleducazione“.

Purtroppo questo non è l’unico fenomeno preoccupante denunciato dai Verdi. Dopo le numerose segnalazioni sui rifiuti abbandonati nelle aree panoramiche della città, ci ritroviamo ad assistere a gesti di inciviltà anche in treno, un mezzo che molti pendolari devono utilizzare quotidianamente.

E coloro che fumano in treno non sono gli unici a macchiarsi di una colpa grave. Pare che il fenomeno prosegua anche negli ospedali. “Tempo fa abbiamo inviato una nota a tutte le Asl e gli ospedali per chiedere quante sanzioni sono state elevate per violazione del divieto di fumo. Ci ha risposto solo l’azienda ospedaliera del Cardarelli, informandoci che – nell’ospedale – erano stati elevati più di cento verbali.

Abbiamo dunque contattato l’Unità Operativa Dirigenziale prevenzione della Direzione Generale per la Tutela della Salute della Regione Campania per chiedere quante multe fossero state effettivamente pagate. Ci è stato risposto che, in due anni, sono state pagate solo 9 sanzioni. Una situazione, questa, che indubbiamente non aiuta a costruire una coscienza civile, laddove in molti casi sembra venire meno.

Abbiamo chiesto dunque di inviare le ingiunzioni di pagamento a tutti i soggetti che non hanno effettuato il pagamento, secondo le modalità previste dalla legge“, conclude Borrelli. Se è grave fumare in treno, indubbiamente lo è ancora di più inquinare l’aria delle strutture ospedaliere. Ci auguriamo che i provvedimenti in questo senso siano immediati e diretti.

Potrebbe anche interessarti