Monte di Procida: bloccati 50 centauri intenti a divertirsi in un rave party

AcquamortaNella zona di Acquamorta a Monte di Procida, ieri sera si sono dati appuntamento una cinquantina di centauri in sella alle loro motociclette per un rave party.

Nessun distanziamento sociale e nessun rispetto per i cittadini che ogni giorno combattono contro il Coronavirus. Erano circa in 50 ieri sera i centauri che sono stati, fortunatamente, fermati dalle forze dell’ordine.

I motociclisti erano intenti a divertirsi con un rave party. Festa che non avrebbe assicurato la benché minima tutela a loro e ad eventuali altri passanti nel rispetto delle norme anti Coronavirus. Intanto il Sindaco di Monte di Procida, Peppe Pugliese, promette che il fatto non rimarrà impunito. Grazie all’ausilio delle telecamere, rintraccerà queste persone per punire il loro comportamento.

In questo momento infatti è molto importante rispettare le 3 grandi norme sulla sicurezza anti Coronavirus: lavarsi le mani, mantenere le distanze e non fare assembramento.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Queste le parole del Sindaco Peppe Pugliese sulla propria pagina facebook: “Circa 50 motociclisti si sono dati appuntamento ad Acquamorta dove hanno inscenato una sorta di rave party. Solo grazie al prontissimo intervento dei due agenti di polizia municipale reperibili, Steny e Filiberto siamo riusciti a cacciarli. Domani li identificheremo tramite le telecamere e, vi assicuro, la pagheranno cara.”