Tanti senza mascherina in un noto Centro Commerciale. Un dipendente: “Nessun controllo”

L’Italia è ancora in emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus, per questo motivo in quasi tutte le regioni vige l’obbligo di indossare la mascherina quando si esce di casa. La Regione Campania non fa eccezione, eppure non sono pochi coloro che prendono il problema sotto gamba e scelgono di non metterla. È di poche ore fa la notizia di una ragazza che, nonostante fosse in attesa degli esiti del tampone, ha frequentato lo stesso la palestra per poi scoprire di essere positiva seppur asintomatica: questo vuol dire che l’attenzione di ognuno deve essere massima, perché chiunque di noi potrebbe essere infetto e non saperlo.

In tal senso lasciano basiti le immagini provenienti da un famosissimo Centro Commerciale situato in provincia di Caserta. Le foto sono state inviate a VesuvioLive da un dipendente preoccupato per la salute propria e dei suoi colleghi. Le immagini sono state scattate ieri, 5 giugno 2020, soltanto durante l’ora di pausa, dunque è facile capire come durante l’intero arco della giornata siano davvero tantissimi i clienti che non indossano la mascherina o la indossano male.

Il dipendente denuncia una pressoché totale mancanza di controlli, nonostante il Centro Commerciale non sia gremito come nel periodo antecedente al coronavirus: “Da lunedì abbiamo aperto e quello che si è potuto vedere è surreale. Attenzione, non dico che il centro è granito di persone, ma a fasce orarie quelle che vengono non rispettano in pieno le regole. All’entrata del centro non c’è nessuno che controlli la temperatura delle persone e non c’è nessuno che porti il conto di quante persone possono entrare. Vedo famiglie che nonostante tutto quello che abbiamo passato portano bambini nei passeggini a fare prendere aria in un luogo chiuso. Bambini su monopattini o roller.

“Quando entrano nei negozi le mascherine le tengono al collo o chi le indossa le tiene solo sulla bocca lasciando il naso scoperto. Quando mi avvicino per chiedere di indossare bene la mascherina rispondono che sentono caldo, che non respirano e che fa venire mal di testa; per le mani ancora peggio: non vogliono igienizzarle perché il gel irrita le mani, porta prurito e allergie. Ovviamente non intendo il nostro, ma loro dicono che a furia di igienizzare le mani ne risentono. Se li invitiamo a indossare i guanti rispondono che sudano le mani e con i guanti non possono toccare bene i capi per vedere il materiale.

“L’azienda alcune volte fa finta di non vedere purché le persone entrino e acquistino, altrimenti non si fattura. Aiutatemi, non posso e non voglio ammalarmi, non posso restare altri mesi chiuso in casa senza stipendio e senza cassa integrazione. Non voglio che la mia famiglia si ammali. Vi supplico, vi scongiuro, date voce e luce alle cose che vi ho scritto. AIUTATEMI”.

Potrebbe anche interessarti