Cori sul Vesuvio contro Napoli, multato il Milan. Il giornalista Cucchi: “Comm’è bella ‘a muntagna stanotte”

cori napoli milan
Foto ig AcMilan

Ancora una volta negli stadi italiani i telespettatori e i napoletani hanno dovuto sentire cori di discriminazione territoriale. Il Vesuvio è stato infatti inneggiato più volte dai supporter rossoneri prima della gara che li ha visti perdere per uno a zero.

CORI CONTRO NAPOLI, MULTATO IL MILAN. LE PAROLE DI CUCCHI

Il Giudice Sportivo, secondo le agenzie di stampa, ha deciso di multare il Milan per i cori contro il Napoli di appena 10 mila euro:

Per avere i suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria“.

Troppo poco, dato che i cori a ogni partita tornano a farsi sentire. A difesa dei napoletani scende in campo anche il giornalista Riccardo Cucchi che sul suo profilo twitter posta l’attacco di una celebre canzone, ‘TU CA NUN CHIAGNE’:

Come è bella a muntagna stanotte, bella accussì nun ll’aggio vista maje. N’anema pare rassegnata e stanca, sott’ a cuperta e chesta luna janca…” E adesso confrontate questi versi con i vostri stupidi cori“.

La montagna in questione è il Vesuvio che nel brano di Ernesto De Curtis e Libero Bovio viene esaltato a differenza di quanto fatto dai tifosi di diverse squadre soprattutto del Nord. A novembre, sempre a Milano, erano stati i tifosi interisti ad andare contro il Napoli intonando sempre gli stessi cori.

Potrebbe anche interessarti