Messa a disposizione: nasce il servizio che la manda in tutta Italia

L’anno scolastico è oramai iniziato e già le scuole sono messe di fronte alla dura realtà, ossia che manca il personale docente.

La mancanza di personale docente purtroppo, nonostante le graduatorie di terza fascia, è un problema sempre più evidente ed i dirigenti scolastici si trovano in grosse difficoltà. Nonostante le nuove assunzioni, le cattedre scoperte sono ancora moltissime ed i dirigenti ricorrono sempre più spesso alla messa a disposizione.

Le figure più ricercate sono docenti con diplomi di maturità magistrali, personale con lauree scientifiche,  umanistiche  ed infine personale per posti di sostegno, anche senza abilitazione.

Per chi vuole entrare nel mondo dell’insegnamento la messa a disposizione è uno strumento molto utile per cominciare a fare esperienza. Si può inviare tramite un servizio online a pagamento  chiamato Doocenti.it che permette di mandare il documento a circa 50000 istituti in qualsiasi regione d’Italia.

L’importo è rimborsato se non si è soddisfatti del servizio. Si possono mandare messe a disposizione in qualsiasi periodo dell’anno, anche se ci sono periodi più favorevoli.

La messa a disposizione è sicuramente un’opportunità che viene data agli aspiranti docenti per poter cominciare ad interfacciarsi con il mondo della scuola e con Doocenti.it è ancora più facile.

Potrebbe anche interessarti