De Luca annuncia 10mila assunzioni: “Altro che reddito di cittadinanza. Ci vuole lavoro”

Vincenzo De LucaVincenzo De Luca torna sul tema lavoro e reddito di cittadinanza, criticando ancora una volta la misura ideata dal Movimento 5 Stelle. Già qualche mese fa, infatti, il Presidente della Regione Campania ha affermato che a suo avviso si tratta di “Una grande palla che potrà ridursi, nella migliore delle ipotesi, nel fatto che diamo prima delle europee un contributo di 400 o 500 euro. Cioè, buttiamo un po’ di miliardi a mare e ci facciamo le europee. Poi, chi si è visto si è visto”.

Oggi, invece, commentando il piano di assunzioni dei giovani nella Pubblica Amministrazione ha dichiarato “Credo che questa sia l’unica cosa seria messa in campo per il Mezzogiorno d’Italia, per i disoccupati del Sud”.

Vincenzo De Luca ha quindi aggiunto: “Abbiamo fatto una scelta completamente diversa rispetto al reddito di cittadinanza. Siamo convinti che per bloccare la fuga di giovani verso il Nord sia necessario dare non assistenza ma un lavoro. Soltanto il lavoro garantisce al giovane di farsi una famiglia, di comprasi una casa, di continuare a vivere qui”.

La pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale dovrebbe essere effettuata tra poche settimane, indicativamente tra fine Aprile e inizio Maggio. Le prove serviranno a selezionare 10mila giovani che lavoreranno nella Pubblica Amministrazione, nei comuni e nelle Corti di Appello di Napoli e Salerno.

“L’obiettivo è quello di mandare a lavorare le prime migliaia di giovani a settembre di quest’anno. La Regione paga per un anno la formazione professionale per mille euro al mese. Dopo quest’anno e dopo un colloquio finale ci sarà la stabilizzazione di questi giovani”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più