Meteo, arriva Nerone: temperature percepite oltre i 40 gradi

Meteo

Dopo un mese di giugno all’insegna del tempo incerto, l’estate è ormai scoppiata in tutta la sua calura. Il meglio, o il peggio, a seconda dei punti di vista, però, deve ancora arrivare. Già da domani le previsioni meteo parlano di temperature ai limiti del cosiddetto caldo africano, che interesseranno in generale tutta l’Italia, ma in particolare le città affacciate sulle coste. Quest’ultime, infatti, oltre a fare i conti con termometri molto bollenti, dovranno affrontare anche la temutissima afa.

A preoccupare chi è ancora bloccato nelle grandi metropoli dal lavoro sono soprattutto le temperature percepite, che toccheranno picchi intorno ai 40° grazie al nuovo anticiclone, Nerone.. Sarà, ad esempio, anche il caso di Napoli, una delle città che durante la prossima settimana sarà tra le più calde in assoluto. Assieme alle principali province pugliesi e lombarde, infatti, il capoluogo campano risulta il luogo più imperversato dall’anticiclone africano entrato nel nostro Paese già alcuni giorni fa.

Come se non bastasse, secondo l’aeronautica militare italiana, dall’inizio della prossima settimana i cittadini che abitano sulle coste dovranno fare i conti anche con l’afa, fattore che certamente contribuirà a far aumentare la percezione del caldo. Non durerà, comunque, molto questo periodo torrido. Tra giovedì e venerdì prossimo, infatti, l’anticiclone africano sarà spazzato via dai venti del maestrale e da un flusso di aria più fredda proveniente dal nord Europa. Addirittura le previsioni meteo parlano di un calo delle temperature anche di una decina di gradi, stabilendo così i termometri degli italiani appena al di sotto dei 30°, con un clima quindi molto più sopportabile.

La brutta notizia, tuttavia, è che la tregua durerà solo pochissimi giorni. Già dal week-end successivo, infatti, l’estate dovrebbe tornare a splendere come non mai.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più