Tiziano Ferro si lamenta di Napoli: non esiste un posto per i concerti

tiziano ferro

Tiziano Ferro si lamenta della Campania. Non esiste nella nostra regione un posto per i grandi concerti invernali. Il richiamo del cantante di Latina arriva da Eboli, nella quale martedì scorso, 24 Novembre, si è esibito con un consueto sold-out, in “the best of Tzn”. 

“Quando finalmente avrete un palazzetto nella città della musica che è Napoli?” è la domanda di Tiziano, riferendosi al fatto che la nostra città è una delle capitali della musica e non ne possiede gli strumenti. In effetti per i grandi concerti si è sempre ricorsi al San Paolo, il quale però non è decisamente una location invernale ideale. Altra sede di eventi musicale è il Palapartenope di Fuorigrotta, tuttavia troppo piccolo per contenere le folle di autorevoli pop-star.

La data di Eboli per il cantante pop è stata l‘unica in Campania, infatti ha poi aggiunto alla sua critica: “Eboli è una città piccola e so che ci sono molte persone che vengono da lontano. Da Benevento, da Avellino, da Caserta, alcune dal basso Lazio, dal Molise. Avete investito una giornata intera venire qui e assistere stasera al concerto, dunque vi ringrazio“. Probabilmente, ha preferito chiudere comunque con grazia, consapevole, inoltre che le colpe non ricadono certamente sui suoi sostenitori o sui cittadini tutti se non possediamo luoghi adatti ad ospitare un grande concerto. In effetti, al quanto stramba l’idea di esibirsi ad Eboli, al Palasele con 8000 posti a sedere. Chissà se nessun teatro napoletano avesse potuto contenere quel numero di persone. Fatto sta, che il cantante non dovrà chiedere “perdono” poiché torto non ha.

Potrebbe anche interessarti