Pasquale Terracciano, un napoletano al cospetto di Sua Maestà

Pasquale TerraccianoCi piace raccontare le storie di napoletani che con il loro lavoro e le loro passioni, rappresentano Napoli e l’Italia nel mondo. Siamo a Londra nella città dove la padrona di casa è la sovrana più famosa del pianeta, la Regina Elisabetta II d’Inghilterra. Di italiani ma soprattutto di napoletani Londra ne è piena, oggi vi raccontiamo di un napoletano che a Londra rappresenta l’Italia intera.

Pasquale Terracciano nato a Napoli il 4 maggio 1956, dove nel 1978 si laurea in Giurisprudenza e nel 1980 supera l’esame di Stato di Avvocato. Oggi Pasquale Terracciano è l’Ambasciatore italiano a Londra. Entra in carriera diplomatica nel 1981. Svolge i primi incarichi alla Direzione Generale del Personale. Subito il suo primo incarico di prestigio è nel 1985 quando viene nominato Console a Rio de Janeiro. Successivamente ricopre l’incarico di Primo Segretario alla NATO a Bruxelles dal 1989 al 1992, dove è incaricato, tra l’altro, dei rapporti con la Stampa. Rientrato a Roma nel 1993, lavora al Coordinamento Comunitario della Direzione Generale Affari Economici ed è successivamente nominato Consigliere del Gabinetto del Ministro. Dal 1996 al 2000 è Primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Londra, nonché Direttore Aggiunto per l’Italia nella Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo. Nel 2000 torna alla Rappresentanza alla NATO come Primo Consigliere, responsabile dei negoziati tra NATO e Unione Europea. Nel 2001 è chiamato ad assumere l’incarico di Vice Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri.

ambasciata_italiana
Ambasciata d’Italia a Londra

Dall’ottobre 2004 al giugno del 2006 ha ricoperto l’incarico di Capo del Servizio Stampa Informazione e di Portavoce del Ministro degli Esteri. E’ stato Ambasciatore a Madrid dal 31 luglio 2006 al 20 luglio 2010. Dal 21 luglio del 2010 al 20 novembre del 2011 ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri. Dal 21 novembre 2011 è stato Consigliere Diplomatico del Presidente del Consiglio dei Ministri e suo rappresentante personale/Sherpa per il G8 e G20. Dal 27 marzo 2013 ha assunto anche le funzioni di Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri ad interim.

Dal 1º maggio 2013 ricopre l’incarico di Ambasciatore a Londra accreditato anche presso l’International Maritime Organization (IMO). Il diplomatico napoletano parla quattro lingue inglese, francese, spagnolo e portoghese, è sposato con Karen Lawrence, ed ha tre figli.

Nella sua carriera ha ricevuto diverse Onorificenze, il 2 giugno 2013 è stato nominato Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, il 27 dicembre 2010 ha ricevuto l’onorificenza  di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana e il 2 giugno 2000 quella di Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. La sua voglia di far conoscere l’italia a Londra è davvero irrefrenabile. L’ambasciatore dell’Italia a Londra è considerato il miglior promoter del Belpaese in Oltremanica. Da quando si è insediato al 4 di Grosvenor Square ha messo in piedi almeno un centinaio di eventi per mostrare il meglio del Made in Italy. Ora l’Ambasciatore ne ha pensata un’altra. L’ha chiamata «Triple-I», Italian Imaginative Innovators. Un ciclo di conversazioni con i leader più innovatori e visionar della business community italiana.

Un uomo quindi che ha voglia di far conoscere il meglio dell’Italia in un paese come l’Inghilterra che molto spesso detta le tendenze, sicuramente in questo suo percorso che svolge in maniera egregia, Pasquale Terracciano è aiutato dal suo carisma che da vero napoletano lo contraddistingue.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più