Dati disoccupazione. La Campania, Napoli e il Sud in crisi nera!

Disoccupazione

Classifica del tasso di disoccupazione realizzata da Manageritalia e AstraRicerche sui dati Istat relativamente all’anno 2013. A fronte di una disoccupazione nazionale pari al 12,2% , il Nord Italia riesce a mantenersi al di sotto della media con un 8,4%, il Centro con 10,9 mentre il Sud sfiora il 20% con un 19,7% che fa letteralmente tramare i polsi. 

Se guardiamo, invece, alle singole regioni è il Trentino Alto Adige ad avere il minor tasso di disoccupazione con il 5,5%, segue il Veneto con il 7,6% e Friuli Venezia Giulia con il 7,7%. Gli ultimi tre posti della graduatoria sono occupati dal Sud. Sicilia al 21%, Campania al 21,5% e Calabria al 22,2%.

Guardando, infine, alle province ci accorgiamo come sia Bolzano ad aver il miglior tasso con il 4,4%, segue Prato al 5,7% e Verona al 5,9%. Ultimi tre posti con Crotone 25,6%, Napoli con 25,8% e Medio Campidano al 27%.

Numeri che certificano uno stato di salute davvero pessimo per lo Stivale e che evidenziano l’enorme divario tra Nord e Sud del nostro Paese. Se la politica non muoverà un dito, non si preoccuperà di risolvere la questione Meridionale il gap tra Settentrione e Meridione è destinato a crescere. Le nostre città si impoveriscono. Quasi 1 italiano su 3 è in cerca di occupazione con una disoccupazione giovanile che supera ampiamente il 30%.

Potrebbe anche interessarti