Degrado Virgiliano, se ne occupano i cittadini. Torna la targa con la poesia di Neruda

Napoli – Il Parco Virgiliano è stato riaperto al pubblico, ma non basta. Il polmone verde di Posillipo, con la sua vista spettacolare, vive ancora una situazione abbastanza critica, come d’altra parte tutto il verde della città.

Domenica 10 febbraio 2019, a partire dalle 9:00 di mattina, le Associazioni I Pollici Verdi di Scampia, Premio GreenCare e Retake Napoli, con il supporto degli agronomi ed operai di Euphorbia Srl, ed in collaborazione con l’Assessorato al Verde del Comune di Napoli ed ASIA, organizzano e promuovono “In Azione per il Parco Virgiliano”.

Sarà una giornata di cura del verde urbano con le forze sane e vive dell’Area Metropolitana di Napoli. I volontari si sono dati appuntamento all’ingresso del Parco Virgiliano, sulla collina di Posillipo, domenica 10 febbraio 2019, dalle ore 9.00. Saranno presenti numerosi agronomi e botanici che guideranno il lavoro dei volontari divisi in squadre.

Anche i bambini sono invitati a partecipare: saranno coinvolti non solo nelle attività di cura del verde (ore 9.00) ma soprattutto nella lettura ad alta voce della favola green “La camelia di Carolina”, a cura dell’autrice Cecilia Latella. L’appuntamento per loro è nell’area giochi, all’interno del Parco Virgiliano, alle ore 11.30.

“Il volontariato cittadino sta scrivendo una delle pagine più esaltanti del senso civico meridionale – dichiara Benedetta de Falco, presidente di Premio GreenCare – Scendere in campo per il Virgiliano dimostra quanto questo parco stia a cuore a tutti i Napoletani, e non solo. L’impegno per eleggerlo tra i Luoghi del Cuore FAI lo testimonia ampiamente, ma non basta. Ora bisogna agire per restituirgli attenzione e bellezza”.

“Il Virgiliano rappresenta per Retake davvero un luogo del cuore. Siamo impegnati costantemente sul viale antistante il parco dal mese di luglio 2018. Il ruolo del volontariato cittadino è fondamentale per conoscere, rispettare e curare il verde, così come la città nella sua interezza – spiega Eleonora D’Ermo, presidente di Retake Napoli – Ora che il Parco è finalmente riaperto al pubblico, non vediamo l’ora di scendere in campo accanto ad altre realtà impegnate e genuine”.

Da Scampia I Pollici Verdi non fanno mancare il loro sostegno concreto. Già in Villa Comunale lo scorso 23 settembre e poi di nuovo a gennaio 2019 a Piazzale Tecchio, fecero la differenza. “Vogliamo sottolineare l’impegno della periferia nei confronti del centro, nonostante ci siano tanti luoghi periferici da salvare e tutelare come, ad esempio, il Vallone San Rocco ed il Parco dei Camaldoli – sottolinea Giusy Di Natale, presidente de I Pollici Verdi – Siamo convinti che il verde ben manutenuto restituisce dignità e valore ai cittadini”.

Con l’occasione, verrà simbolicamente affissa una copia della targa realizzata dalla Città di Napoli e dal Governo del Cile che riportava una poesia di Pablo Neruda, in ricordo della sua permanenza in Italia, targa collocata nel 2002 al Parco Virgiliano, rimossa da ignoti e mai più ripristinata. Alla presenza del Console onorario del Cile, Maurizio Di Stefano, l’attrice Gea Martire leggerà alcuni brani tratti dal libro “La prima luce di Neruda” di Ruggero Cappuccio, selezionati dall’autore stesso e che testimoniano il legame con Napoli del poeta cileno, Premio Nobel per la Letteratura.

Non è la prima volta che queste Associazioni sono impegnate in favore dei beni comuni green dell’Area Metropolitana di Napoli: tutte hanno alle spalle esperienze che li vedono protagonisti di azioni volontaristiche in difesa degli spazi collettivi e contro il degrado di tante aree, piccole e grandi, dei territori napoletani.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più