Adotta un cane e non paghi la TARI: l’iniziativa di un Comune del Sud

caneRose, un comune della Calabria ha lanciato un’idea innovativa sull’adottare i nostri amici a quattro zampe. Chi adotta un cane infatti sarà agevolato sulle tasse. Un’iniziativa che cerca di trovare una casa ad i nostri amici pelosi, ed a noi di adottarne uno, avendo addirittura sconti sulla TARI pari a 250 euro.

Sembra che il comune di Rose (Cosenza) abbia attuato un’idea rivoluzionaria. Dal 12 agosto 2019 infatti sarà possibile presentare una domande per prendere un cane in affidamento tra i canili convenzionati con il comune stesso. Queste strutture sono ormai stracolme e questa iniziativa spera possa lottare contro questo problema.
Le foto saranno messe a disposizione già prima di tale data in modo tale da poter visionare l’animale più adatto alla propria casa.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco. Invariate le tariffe Tari 2017: questi i prezzi

L’estate è un periodo molto triste per i nostri amici pelosi. Tanti vengono abbandonati. Lasciati morire sull’autostrada o addirittura trascinati lungo le strade. Tante famiglie adottano cuccioli, ma poi non sanno come fare per andare in vacanza. Non possono lasciarli soli per ovvi motivi, così prendono l’ignobile decisione di abbandonarli. Una triste e dura realtà che Rose cerca di limitare grazie a questa bellissima trovata.

Certo che questo non significa adottare un cane solo per ottenere degli sconti, sarebbe assurdo e controproducente. Ma significa che chi aveva già voglia di adottare e prendersi cura di un animale domestico dal 12 agosto sarà maggiormente incentivato a farlo.

Questi cani provengono tutti dai canili, sono cani quindi che non hanno una casa e saranno felicissimi di essere adottati.

LEGGI ANCHE
Video. Auto della municipale su un posto per disabili, il vigile: "Dov'è il problema?"

Ovviamente ci sono delle condizioni. C’è un controllo da parte di chi di dovere che avverrà due volte l’anno. Questo per controllare che non ci siano maltrattamenti sugli animale. In tal caso al maltrattatore verranno portato via il cane in primis, e dovrà inoltre restituire i soldi risparmiati dalle tasse.

Insomma un’idea certamente singolare quella che proviene dalla Calabria, che però mette in luce tutta la buona volontà da parte del comune di poter dare una mano al mondo animalista. Un mondo che negli ultimi tempi sta cadendo sempre più nell’oscurità, e che in tanti stanno cercando di cambiare.

Potrebbe anche interessarti