“Vuoi allattare? Sei la benvenuta!”. Il progetto per favorire l’allattamento al seno

Allattare al seno è naturale, è salutare per la mamma e il bambino ed è anche un diritto a cui nessuno dovrebbe rinunciare. Ed è in questa direzione che intende muoversi la Città di Vico Equense, che di recente ha lanciato un progetto per l’allattamento al seno.

La campagna è stata realizzata su proposta della Commissione Pari Opportunità del Comune e con la collaborazione delle associazioni dei commercianti Acove, Associazione Pizza a Vico e Ascom. Il progetto prevede che gli esercizi commerciali dotati di un setting adeguato si rendano disponibili ad accogliere le mamme che desiderano allattare, senza l’obbligo di dover consumare o acquistare.

Un messaggio importantissimo di accoglienza per le neomamme e di cura nei confronti dei più piccoli. I commercianti potranno anche offrire una bevanda calda alle donne che si fermeranno con i loro bimbi. L’iniziativa è stata proposta in occasione della Settimana mondiale dedicata all’attamento materno, che ricorre dal 1 al 7 ottobre di quest’anno, ma prevede una durata che va ben oltre questo periodo celebrativo.

Le vetrine dei negozi che aderiscono all’iniziativa avranno un bollino con una scritta, sia in lingua italiana che inglese: “Vuoi allattare? Fermati qui, sei la benvenuta!/Do you need to breastfeed? You’re welcome!”. L’Assessore alle pari opportunità Franco Lombardi non poteva non farsi promotore di questo progetto per l’allattamento al seno, una pratica che aiuta il piccolo a crescere e mantiene sempre il suo valore nel tempo.

L’allattamento può avvenire sempre e ovunque, ma garantire un posto comodo ed accogliente per mamma, papà e bambino, ne favorisce le condizioni e denota un’attenzione particolare verso la famiglia“, afferma Lombardi. È intervenuta anche la presidente della CPO Laura Morelli con un suo commento.

Ritengo che questa iniziativa rappresenti un segno di accoglienza verso le mamme che passeggiano nel nostro paese. Si sottolinea in tal modo l’assoluta importanza dell’allattamento al seno da parte delle neo-mamme, incoraggiando un gesto più che naturale. Ringrazio l’amministrazione e le associazioni dei commercianti per aver risposto positivamente a questa proposta”.

Potrebbe anche interessarti