Mario Giordano chiede scusa solo dopo le polemiche: il gesto resta inqualificabile

Mario GiordanoDopo il vano tentativo di giustificazione da parte di Annalisa Chirico, arrivano le scuse di Mario Giordano in diretta televisiva. Il giornalista infatti non aveva provveduto a controbattere le infelici dichiarazioni di Vittorio Feltri in diretta.

Il direttore di Libero, Feltri, ha portato con le sue dichiarazioni una serie di conseguenze e polemiche soprattutto sui social. In primis era da condannare il giornalista e conduttore Mario Giordano che si era limitato a dire “Direttore, così me li fa arrabbiare“, senza però criticare le parole nei confronti dei meridionali. Successivamente, nel corso di un’edizione del TG4, Giordano si era dissociato senza scusarsi, anzi cercando di giustificare Feltri, gesto che non è passato inosservato.

Le scuse erano quindi un atto doveroso che effettivamente non sono mancate. Il gesto però rimane, è fin troppo facile chiedere scusa a posteriori dopo aver subito critiche su critiche. Giordano ha voluto quindi difendere la sua posizione. Inoltre è chiaro come Giordano stimi molto Feltri, date anche le sue collaborazione presso il Giornale.

Insomma le scuse erano doverose, sono arrivate ma bisogna cambiare rotta. Il popolo del Sud è stufo di sentirsi attaccato ed offeso per luoghi comuni che facilmente spesso sfociano nel razzismo.

Queste le parole del giornalista: “Chiedo scusa per quella frase di Vittorio Feltri, con cui spesso ho condiviso battaglie e inchieste, sui meridionali. Una frase sbagliata detta da un’altra persona non può oscurare quel che è Fuori dal Coro e le nostre denunce. Noi continueremo ad urlare più forte ancora. Non può essere cancellato da una frase pronunciata da un’altra persona.”

Potrebbe anche interessarti