Caserta, prendono 2 caffè e lasciano 100 euro: “Il resto datelo ai dipendenti”

Caserta, pagano 2 caffè e lasciano 100 euro: "Il resto datelo ai dipendenti"Caserta si ispira a Marsala. Ieri nella città in provincia di Trapani un cliente ha ordinato un caffè al bar, lasciando 50 euro e dando questa spiegazione: “Siete rimasti chiusi 50 giorni. È il minimo che io possa fare. Sono una persona fortunata. Ho uno stipendio da dipendente pubblico che è pagato dalle tasse che anche tu versi”.

Situazione analoga nella città campana, dove due amici del gestore di un bar di piazza Vanvitelli hanno pagato il caffè 50 euro ciascuno e lasciando il resto per i dipendenti. A dirlo è lo stesso proprietario, Gianni Genovese, con un post pubblicato sulla propria bacheca di Facebook: “Dopo Marsala, anche i miei amici Gennaro Fabiano e Vincenzo Mazzarella pagano 2 caffè 50 euro cad. lasciando il resto ai dipendenti. Grazie di cuore”.

Un modo per supportare un’attività che, prima del lockdown da coronavirus, era frequentata ogni giorno dai due e che oggi probabilmente si trova in difficoltà, come tante sul nostro territorio. Con il silenzio delle istituzioni, che giocano a scaricabarile dopo che gli aiuti economici annunciati non sono stati erogati, è ancora una volta lo spirito di solidarietà a mettere una pezza.

Potrebbe anche interessarti