Maradona vinse una causa milionaria: coi soldi costruì campi di calcio per bambini poveri

scomparsa maradonaRisale al 2017 la lite tra Diego Armando Maradona e Konami. La casa giapponese utilizzò il nome e l’immagine del Pibe de Oro all’interno del suo videogioco di calcio  senza chiederne l’autorizzazione, venendo quindi citata in giudizio. Fu proprio Maradona a parlare della questione su Facebook attraverso diversi post, di cui uno affermava: “Konami, a te dico: ti beccherai una causa milionaria, e tutti i soldi che ti leverò li userò per costruire campi di calcio per i bambini poveri”.

Alla fine le due parti giunsero ad un accordo e la controversia si trasformò in una partnership: “Voglio dirvi che finalmente, dopo vari incontri, siamo giunti ad un accordo con la casa di produzione di videogiochi Konami. Loro ci hanno messo la faccia e siamo riusciti a sistemare le cose”. Diego, ad ogni modo, mantenne la parola data: “Avevo fatto una promessa e la manterrò. Perciò sosterrò lo sport amatoriale nella città di Tandil, nella provincia di Buenos Aires”.

Tantissime le iniziative benefiche di Maradona nel corso della sua vita: dalla partita sul campo di Acerra per un bambino malato, dove rischiò di rompersi le gambe e sborsò di tasca propria i soldi dell’assicurazione, alle donazioni per l’orfanotrofio di Marechiaro a tante altre iniziative benefiche di cui si sta avendo notizia in questi giorni, dopo la sua morte, perché Diego non amava farsi pubblicità.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più