La stagione turistica ad Ischia sarà florida: lo conferma anche Google

La stagione turistica estiva è ormai alle porte e si auspica che possa coincidere con la definitiva ripresa dopo le pesanti restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, fermo restando ovviamente la necessità di continuare a rispettare con rigore le disposizioni di sicurezza.

Come noto, il turismo estivo riguarda tante zone della Campania, e tra queste vi è senz’altro Ischia: la cosiddetta “isola verde” è da sempre una meta turistica molto rinomata e quest’anno, adottando specifici protocolli che la renderanno un’isola “covid free”, si ritiene che potrà vivere una stagione turistica pressoché analoga a quella del 2019, quando la minaccia del Covid-19 non si era ancora palesata.

Le premesse sono positive, dunque, e a confermarlo vi è anche un “testimone” di assoluto prestigio quale Google.

Le statistiche del colosso del web

Il noto motore di ricerca, infatti, offre la possibilità di conoscere le statistiche relative alle ricerche effettuate dagli utenti tramite un apposito tool denominato Google Trends, e i dati evidenziati nelle settimane correnti sono molto positivi.

È anzitutto utile sottolineare che Google Trends presenta le sue statistiche sottoforma di grafici, i quali vertono su uno specifico parametro denominato “interesse nel tempo”: esso spazia da un minimo di 0 ad un massimo di 100 e indica appunto qual è l’interesse dei navigatori in relazione all’argomento in questione sulla base dei volumi di ricerche registrati.

I tradizionali trend dell’argomento “Ischia”

Effettuando un’analisi storica dei trend riguardanti l’argomento “Ischia”, la grande vocazione turistica di questa terra è davvero palese.

Nei mesi invernali, infatti, l’interesse nel tempo riguardante Ischia è piuttosto basso, essendo di norma al di sotto di 25, mentre già nei mesi primaverili cresce in maniera importante collocandosi tra 25 e 50 e, non di rado, superando tale soglia.

Il boom, come facilmente prevedibile, si registra in estate, dove l’interesse nel tempo di 50 viene superato stabilmente e, in stagione piena, si supera anche la soglia di 75; lo scorso anno, peraltro, nel mese di agosto si è toccato perfino il punteggio di 100, ovvero quello più alto in assoluto.

Dati incoraggianti anche per la stagione in partenza

Come si stava accennando, i trend in questione sembrano confermarsi anche per quest’anno: negli ultimi mesi si è viaggiato al di sotto del punteggio di 25, e non poteva davvero essere altrimenti se si considera che, oltre a trattarsi di mesi invernali, vi era forte incertezza circa la gestione dell’emergenza sanitaria nei tempi successivi.

Le cose, tuttavia, hanno iniziato a cambiare già nel mese di maggio: la soglia dell’interesse nel tempo di 25, infatti, è stata ampiamente superata e i volumi di ricerca stanno crescendo in maniera importante, e tutto lascia credere che si raggiungeranno livelli di vertice anche quest’estate.

Come interpretare correttamente tali dati

Ovviamente, quelli presentati da Google sono dei dati riguardanti esclusivamente le ricerche, ricerche che possono corrispondere a necessità differenti: alcuni navigatori interessati ad hotel a Ischia saranno “atterrati” su portali specializzati come HotelIschia.org, altri si saranno soffermati su notizie e curiosità riguardanti l’isola, altri ancora avranno scoperto quali sono i migliori ristoranti della zona, oppure quali sono i collegamenti marittimi tramite cui è possibile raggiungerla, il comun denominatore tuttavia è l’interesse turistico nei confronti dell’isola.

Non resta che attendere che la stagione entri nel vivo: una stagione turistica “piena” e senza intoppi, ovviamente, rappresenterebbe una prerogativa preziosa anche per le tante aziende turistiche che, negli ultimi tempi, hanno sofferto non poco per via delle note limitazioni.