Inquinamento dell’aria in Europa, la classifica delle città: il Nord Italia è ai primi posti

inquinamento aria cittàL‘inquinamento atmosferico, secondo gli ultimi dati statistici, provoca la morte di circa 7 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno. In particolar modo, gli effetti sulla salute umana della scarsa qualità dell’aria sono di vasta portata, ma influiscono principalmente sul sistema respiratorio del corpo e sul sistema cardiovascolare. Per questo motivo nelle metropoli ma, anche nelle piccole città, molto spesso si decide per lo stop della circolazione per far diminuire i livelli di inquinamento nell’aria – come sta avvenendo a Napoli in questi giorni.

Inquinamento dell’aria – la classifica delle città

L’Agenzia Europea dell’Ambiente ha da poco stilato una classifica delle 323 città europee da quella con l’aria più pulita a quella più inquinata. Dal 2019 al 2020 le tre città europee più pulite in termini di qualità dell’aria sono state Umeå (Svezia), Tampere (Finlandia) e Funchal (Portogallo), mentre le tre più inquinate sono state Nowy Sacz (Polonia), Cremona (Italia) e Slavonski Brod (Croazia).

Delle 323 città che figurano nella mappa, 127 hanno una qualità dell’aria classificata come buona. Negli ultimi 15 posti della classifica però ci sono ben 5 città italiane del Nord: la già citata Cremona al 322esimo posto, Vicenza al 320, Brescia e Pavia rispettivamente al 315 e 314 e Venezia al 311.

La città italiana con l’aria migliore, che fa parte di questa classifica, è Sassari al 14esimo posto. Del sud Italia invece, le città presenti in questa inchiesta europea con l’aria più pulita sono: Salerno al 81esimo posto e Catanzaro 94esimo. Napoli e Caserta invece hanno una qualità dell’aria moderata e distanziate da sole sei posizioni: il capoluogo campano al 201esimo posto mentre Caserta alla 207esima posizione. Male invece Benevento che finisce tra le città con una scarsa qualità dell’aria, occupando la posizione numero 282.

Potrebbe anche interessarti