Napoli, in un locale pizza gratis ai profughi della guerra in Ucraina

pizza gratis napoli profughi ucraina
Foto: Napoli in Bocca, profilo Instagram

Pizza gratis ai profughi della guerra in Ucraina. All’esterno della pizzeria Napoli in bocca di Antonio Esposito, che si trova nei pressi del Teatro San Carlo, è stato affisso un cartello con la scritta in ucraino in cui si invita chi è scappato dalle bombe ad entrare nel locale e mangiare gratis.

Pizza gratis ai profughi dall’Ucraina

L’iniziativa ha fatto immediatamente il giro del web suscitando l’apprezzamento di tutti. Molto contenti gli avventori ucraini che hanno trovato così un po’ di sollievo da questi momenti terribili grazie all’ospitalità ormai proverbiale della gente di Napoli, oltre ad avere l’opportunità di mangiare la pizza, l’alimento più famoso al mondo, nella città in cui è nata e da dove è stata esportata in tutto il mondo.

La macchina della solidarietà a Napoli che accoglie i profughi

Non solo pizza, a Napoli si è messa immediatamente in moto una macchina della solidarietà che sta raccogliendo cibo, medicinali, vestiti e beni di prima necessità sia per i rifugiati sia per le persone che sono rimaste in Ucraina, perché ancora non riuscite a lasciare il Paese o per combattere. Numerosi anche i privati che hanno deciso di mettere a disposizione le proprie case per dare un tetto a queste persone, soprattutto donne e bambini.

Potrebbe anche interessarti