Anziani soli offrono ospitalità a Capodanno: “Se c’è qualcuno, lo accettiamo come un figlio”

anziani soli cena capodanno
Coppia di anziani offre ospitalità per la cena di Capodanno

Due anziani, marito e moglie, aprono la porta della propria casa la sera della vigilia di Capodanno a chiunque voglia fare loro compagnia.

L’appello dei due anziani

È Telenostra a raccogliere l’appello di Anna Scocco e Gennaro Russo: entrambi hanno più di 60 anni e possono contare soltanto sulla compagnia di loro stessi. I due alcuni anni fa hanno perso il proprio unico figlio, morto in giovane età: un evento tragico che però non li ha fatti chiudere nel guscio, ma li ha aperti alla solidarietà ed ai gesti di aiuto nonostante non siano ricchi.

Anna e Gennaro vivono infatti in una casa popolare a Forino, in provincia di Avellino, e si sostengono grazie alla pensione sociale. Gli acciacchi dell’età si sentono, però non si lamentano. “Apriamo la nostra casa a chi è solo come noi” – affermano i due. “Penso che nostro figlio – continua Anna – sarebbe orgoglioso e contento di quel poco che facciamo per gli altri. Abbiamo poco ma vediamo ogni giorno quante persone non hanno neanche quello. Se c’è qualcuno che ha bisogno di affetto, di un tetto, che ha sofferto, noi lo accettiamo come se fosse un figlio”.

A commentare l’operato dei due coniugi è don Vitaliano Della Sala, direttore della Mensa dei poveri della Caritas di Avellino: “In questo tempo di paura, spesso strumentalizzata e manipolata, è una lezione che sconfigge la paura con un argomento semplice e potente: benvenuto a casa mia chiunque tu sia”.


Potrebbe anche interessarti