Video. Taranto: “Quanno na cosa è nata ccà, nu milione ‘e gente l’ha da dì”

Taranto

Campanilismo bello, addò sì ghiuto? Facimmolo nuie pure comme a ll’ate, si no p’ ‘a gente ‘e Napule è fernuto, e nun sarrammo maie cunsiderate. Talento ne tenimmo, avimmo ingegno…“.

Questo è uno dei passi più significativi del monologo del grande Raffaele Viviani, “Campanilismo”, ma interpretato in questo video da Nino Taranto. Il canale Eduardo trasmise uno spezzone della trasmissione in cui ospitò l’attore, il quale regalò questo splendido pezzo teatrale interpretato in maniera magistrale.

Questo racconta di come gli italiani nati in altre regioni si vantino del proprio operato, delle bellezze del proprio territorio o solo dell’appartenenza a quella regione: “Nu Milanese fa na cosa? embè, tutta Milano: – Evviva ‘o Milanese! È rrobba lloro e l’hann’ ‘a sustenè, e ‘o stesso ‘o Turinese e ‘o Genovese“. Mentre i napoletani sembra che non lo facciano. Viviani, in “Campanilismo” li ammonisce, perché non fanno altro che minimizzare e non valorizzare il successo ottenuto con tanta fatica e tanti sacrifici da un proprio concittadino: “Qualunque cosa fa, siente: – ” E ched’è?. ‘O ssaccio fà pur’io. Senza pretese. E chesto simme nuie. Dopo di che, nun se fa niente ‘e buono a stu paese?“.

Le cose belle della nostra terra vanno dette e sottolineate, affinché anche gli altri se ne accorgano e le ammirino. Ed ecco l’importanza della valorizzazione del territorio, con le sue ricchezze, le use eccellenze e i suoi talenti. La Campania e Napoli hanno un patrimonio che non ha nulla da invidiare alle altre regioni, eppure, non viene “pubblicizzato” e tutelato come merita. E di questa enorme differenza se n’era accorto già Raffaele Viviani agli inizi del ‘900.

Quanno na cosa è bbona e è nata ccà, nu milione ‘e gente l’ha da dì. E vedarraie po’ Napule addò va, cu tutto ca è ‘o paese d’ ‘o ddurmì“.

Potrebbe anche interessarti