Frutta, eccome come sceglierla, attenzione ai fitofarmaci

Frutta: ecco come sceglierla

Scegliere la frutta dovrebbe essere quasi un’arte. Per una corretta alimentazione bisogna saper individuare frutta sana e di qualità. Ma come si fa a capire quale sia la migliore? La frutta sana è opaca e ruvida, ma molti scelgono con gli occhi e scelgono la frutta bella, quella cosmetica, quindi ricoperta da cera che la rende lucida. I consumatori sono attratti dall’estetica. Cera e fitofarmaci sono sostanze chimiche che allungano la vita del prodotto, in particolar modo degli agrumi.

Quando si acquista la frutta bella, a casa, si deve procedere al lavaggio con sapone di marsiglia oppure utilizzando olio vegetale; in questo modo si eliminano i fitofarmaci. Le conseguenze  vanno da un danno allergico ad una vera intossicazione epatica. Non si parla apertamente di effetti cancerogeni ma gli esperti non escludono possibili influenze in tal senso. Sulle arance, sui limoni o suoi pompelmi, bisogna prestare attenzione, soprattutto se provenienti dall’estero. Spesso c’è la scritta ” Non edibile”, che significa non digeribile, ma il termine desueto non è ben comprensibile da parte di tutti.

La frutta meno bella è più buona, non si mangia con gli occhi, ma con il palato. Cera e fitofarmaci, quindi, non sono commestibili, se c’è la prima c’è anche il secondo. Tuttavia, sono ammesse minime percentuali di uso che però, in un modo o nell’altro, potrebbero ugualmente influire sullo stato di salute del nostro organismo.

A tal proposito segnaliamo il video andato in onda su La7 “come scegliere la frutta

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più