Papa Francesco a Napoli: prima detenuti e malati, poi l’abbraccio ai fedeli

Papa Francesco

Prevista per il 21 marzo 2015 la visita pastorale di Papa Francesco a Napoli, come annunciato dal cardinale Crescenzio Sepe durante della cerimonia per il miracolo di San Gennaro nel Duomo, lo scorso 19 settembre.

Come ha dichiarato il cardinale, la visita del Papa sarà molto utile alla città di Napoli, dove vige un velo di pessimismo per i problemi che attanagliano quotidianamente la vita dei napoletani. Lo scopo della visita è infatti trasmettere un messaggio di pace e speranza, laddove ci sono situazioni difficili da affrontare. Invoglierà inoltre i giovani a non perdere mai le speranze ed a continuare a costruirsi il proprio futuro, seguendo le proprie inclinazioni.

Alle 9,30 circa, da Roma il Papa raggiungerà in elicottero uno dei quartieri di Napoli, Scampia, dove incontrerà alcuni funzionari del mondo del lavoro e della cultura. Incontrerà poi i vescovi della regione ed i sacerdoti della diocesi all’interno del Duomo di Napoli. La terza tappa sarà sicuramente il carcere di Poggioreale, dove entrerà in contatto con i detenuti e consumerà il pranzo con alcuni di loro, quindi sarà condotto in Piazza del Plebiscito dove lo attenderanno le comunità parrocchiali.

Molto probabile la visita ai malati in uno degli ospedali locali, quasi sicuramente il Cardarelli di Napoli. Infine celebrerà la messa solenne, il luogo indicato è la Rotonda Diaz, ma non tutte le riserve sono state sciolte a riguardo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più