NO a colombe industriali del Nord: ecco dove comprare dolci artigianali

Colomba Pasquale

Durante il periodo di Pasqua gli scaffali dei supermercati e dei negozi di alimentari si riempiono di colombe industriali, offerte in cambio di pochi euro. Questi prodotti dolciari contengono le più svariate sostanze e, venduti in milioni e milioni di pezzi, provocano la migrazione di enormi somme di denaro verso il luogo dove si trova la sede legale della società produttrice, ossia, nel 99% dei casi, al Nord: se la società ha sede per esempio a Verona, pagherà le tasse in quel comune e nella regione Veneto, i quali verranno usati per erogare servizi ai cittadini veneti, mentre i cittadini del resto d’Italia vedranno soltanto migrare i propri guadagni. Questo sistema non vale solo per le colombe, bensì per ogni merce che possiamo acquistare, e dato che ci sono ben poche società che hanno stabilito la propria sede legale al Sud, ne deduciamo che ogni anno miliardi di Euro dal Mezzogiorno raggiungono altri lidi, quelli delle regioni più ricche. Non parliamo poi delle “pastiere”, dei “babà” e altri dolci tipici preconfezionati da aziende settentrionali, autentiche schifezze che non hanno niente da spartire con quelli fatti secondo i metodi tradizionali, “a regola d’arte”.

Le colombe industriali, inoltre, perché prodotte in grandi quantità, attraverso una economia di scala, di fatto si pone in concorrenza sleale, ovvero va a danneggiare le numerosissime realtà commerciali, del Sud come del Centro e del Nord, che producono artigianalmente i propri dolci: il cittadino è più portato a spendere 2 Euro per una colomba industriale, piuttosto che dai 12-15 Euro di quella acquistata in pasticceria. Cosa succede tuttavia? Succede che le case si riempiono di colombe acquistate a poco prezzo, il cui costo complessivo a ben superiore a quello del dolce artigianale – perché allora non comprarne soltanto uno, se proprio non si vuole rinunciare ad esso? È più buono, più sano, si aiutano i lavoratori della propria terra, non i grandi industriali. E poi perché acquistare un prodotto fatto a chilometri e chilometri di distanza quando lo si può acquistare sotto casa nostra? Si riducono sprechi ed inquinamento! A casa poi si possono cucinare i dolci pasquali della nostra tradizione, rito tramandato nei secoli e a cui può partecipare tutta la famiglia.

Il nostro intento è quello di raccogliere i nomi e gli indirizzi di tutte quelle pasticcerie o esercizi commerciali che vendono dolci e specialità pasquali prodotti artigianalmente, le colombe così come i casatielli (dolci e salati), le uova di Pasqua, le pastiere e in generale tutti i dolci del Sud, dall’Abruzzo alla Sicilia. I pasticcieri e i commercianti che vendono prodotti artigianali del territorio possono contattarci, specificando cosa vendono, e saranno inseriti nella nostra lista.

NAPOLI

Pasticceria A. Mazza
via Fabio Massimo 52 (adiacente Facoltà di Ingegneria Federico II), Tel.: 081 2391962
Tipologie: Colombe artigianali e tutti i dolci dell’autentica tradizione napoletana, pasquali e non.

SAN GIORGIO A CREMANO

Cioccolateria&gelateria De Martino
Piazza Massimo Troisi (via flotard de lauzieres37), Tel.: 081 482402
Facebook: Cioccolateria&gelateria De Martino

Potrebbe anche interessarti