FOTO. Incendio nell’Oasi dei Variconi: a fuoco le strutture della riserva naturale

La splendida Oasi dei Variconi è stata incendiata. E’ successo nella notte tra lunedì e martedì: a causare l’incendio, molto probabilmente, dei vandali. Il raid incendiario ha interessato una struttura da poco ristrutturata all’interno dell’Oasi, pensata per il bird-watching. “Il capanno nell’Oasi dei Variconi, da poco ristrutturato, stanotte è stato incendiato. Come succede per i contenitori dell’immondizia. Ma che senso ha? Perché?“, ha commentato il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo.

Come detto, si esclude la pista dell’incidente. Si tratta, molto probabilmente, di un incendio doloso. A dirlo è Giovanni Sabatino, presidente dell’Ente Regionale Riserva Naturale Foce Volturno: “Questa notte sono state incendiate tutte le strutture all’interno dell’Oasi dei Variconi, il tutto nel mentre erano ancora in corso i lavori di ripristino. Dico io, ma perché, ma perché? Resta forte il mio rammarico, ma anche la forza di andare avanti. Lo dobbiamo a tutte le persone perbene!“.

L’Oasi dei Variconi si trova sulla riva sinistra della foce del fiume Volturno, e si estende per circ 194 ettari. L’oasi è anche una zona a protezione speciale, poiché vi transitano molti uccelli migratori: circa 250 specie di uccelli, infatti, hanno scelto questa zona come area di nidificazione. Affinché tutto ritorni alla normalità, però, serviranno parecchie settimane, se non addirittura mesi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più