Concorso per i Centri dell’Impiego della Campania: 641 posti. Come partecipare

ConcorsoCome già più volte annunciato nei mesi precedenti dal presidente De Luca, la Regione Campania ha dato il via a due bandi di concorso per diplomati e laureati da inserire in pianta stabile presso i Centri per l’Impiego. I due bandi prevedono l’assegnazione di 641 posti destinati ad aspiranti in possesso di diploma di maturità e/o di laurea.

I profili

Gli aspiranti in possesso di diploma di maturità potranno concorrere per i seguenti profili:

  • 316 istruttori policy regionali, per i quali potranno concorrere tutti gli aspiranti in possesso di diploma di maturità
  • 100 istruttori di sistemi informativi e tecnologie per i quali potranno concorrere tutti gli aspiranti in possesso di diploma da perito informatico ed altri diplomi con specifico indirizzo informatico.
  • Per gli aspiranti laureati, sono messi a disposizione 225 profili professionali così suddivisi :
    • 5 funzionari comunicazione e informazione
    • 145 funzionari policy regionali da assegnare ai Centri per l’Impiego
    • 25 funzionari di sistemi informativi e tecnologie
    • 50 mediatori per l’inserimento lavorativo dei disabili.

I requisiti

Per poter partecipare al concorso, oltre al possesso di un titolo di studio idoneo, gli aspiranti devono essere in possesso dei requisiti previsti per la generalità dei concorsi pubblici, ovvero: avere un’età non inferiore a 18 anni, essere cittadini italiani o cittadini di uno stato membro dell’ Unione Europea ( i cittadini extracomunitari devono essere in possesso di un regolare permesso di soggiorno di lungo periodo CE), non aver ricevuto condanne penali per le quali non è possibile instaurare il rapporto di pubblico impiego, godere dei diritti di elettorato attivo, non essere stati destituiti o dispensati dal prestare servizio presso una Pubblica Amministrazione.

La domanda

Sarà possibile presentare la domanda solo dopo la pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale che è previsto per la prossima settimana. Gli aspiranti potranno presentare domanda attraverso l’apposita piattaforma on-line (CLICCA QUI) entro trenta giorni a decorrere dal giorno successivo la pubblicazione. Qualora il trentesimo giorno coincida con la domenica, il termine di scadenza è prorogato al primo giorno non festivo.

Le prove

I candidati in possesso dei requisiti di partecipazione, dovranno sostenere una prova preselettiva, una prova scritta ed una orale che verteranno sulle seguenti materie: diritto amministrativo, diritto del lavoro, disciplina del lavoro pubblico, statuto della Regione Campania, statistica, ordinamento della Giunta Regionale. La grossa novità rispetto al precedente concorsone, è che i quiz per la prova preselettiva saranno estratti da una banca dati di circa 5000 domande, messa a disposizione del candidato quindici/venti giorni prima dell’inizio della prova.

Potrebbe anche interessarti