Investito un anziano sulla “maledetta via” di Casoria, ma nessuno interviene

Casoria
In Via Nazionale delle Puglie,
altezza Cittadella Casoria, c’è quasi scappato il morto. Proprio qualche giorno fa, un settantenne M. D. per attraversare la carreggiata è finito sotto una macchina.

Immediatamente soccorso e portato in ospedale, per fortuna non ha riportato danni gravi. Ma è stato solo un caso. L’arteria in questione, come le altre vicine, sono state oggetto di discussione e petizioni già da molti anni. In particolare da Via Giacinto Gigante, strada che immette proprio su Nazionale delle Puglie, i casoriani hanno richiesto un passaggio pedonale, un semaforo, delle strisce pedonali, qualsiasi cosa che possa impedire di finire sotto un qualche auto e moto mezzo.

Più volte la “maledetta via” come la definiscono alcuni, è stata teatro di incidenti anche gravi, in passato è anche morto qualcuno. Ogni giorno i cittadini  per passare, anche solo per recarsi ai vicini supermercati, sono costretti a fare “slalom” tra le macchine a alzare la mano per fermarle, o attendere che passino dato che, priva di semafori o stop, praticamente tutti i mezzi transitano a velocità sostenuta.

L’ ultima istanza è stata inoltrata dal Codacons locale l’ 11 marzo scorso, ma a quanto pare, nessuno l’ ha presa in seria considerazione. Il sindaco del comune di Casoria, Carfora, molto tempo addietro, aveva promesso che la creazione di un passaggio pedonale e quindi la sicurezza degli abitanti sarebbe stata “una” tra le prime cose da sistemare.

Questo qualche anno fa, poi silenzio. Adesso un anziano è quasi morto. Forse si aspetta la prossima vittima per intervenire?

Potrebbe anche interessarti