Castellammare. La Reggia di Quisisana diventerà un Museo Archeologico

reggia di quisisana

Sono arrivati finalmente ad un accordo il sindaco di Castellammare di Stabia, l’avvocato Antonio Pannullo, e il direttore generale della Soprintendenza di Pompei, Massimo Osanna, per consegnare il Palazzo Reale di Quisisana alla Soprintendenza dove verrà allestito il Museo Archeologico di Stabiae e la scuola che tempo fa Dario Franceschini aveva annunciato, la Scuola del Patrimonio, luogo di perfezionamento delle tecniche di restauro per neo laureati.

L’accordo arriva dopo anni di progetti, lavori, annunci ma poi passi indietro e rappresenta una bella svolta turistica e culturale per il patrimonio storico-artistico di Stabiae ma anche per l’intero comune di Castellammare.

Il sindaco spiega: “Vogliamo fare del Quisisana un centro culturale e un grande attrattore turistico da collegare con l’offerta archeologica internazionale che ha in Pompei il suo fulcro. Valorizzare il patrimonio archeologico di Stabiae resta il nostro obiettivo politico e programmatico. Dobbiamo ora lavorare a dotare la Reggia di un’area di parcheggio capace di accogliere agevolmente gli autobus turistici”.

Tra domani e lunedì la giunta comunale dovrà approvare la convenzione con la Soprintendenza; una volta ratificata, verrà trasmessa a Pompei e dalla prossima settimana dovrebbe avvenire l’incontro finale tra il sindaco di Castellammare e Osanna per firmare l’accordo.

La svolta, quindi, dovrebbe essere ormai vicina; la Soprintendenza di Pompei si occuperà di allestire il museo ma anche di usare gli ampi spazi per la scuola di perfezionamento post-universitario.

Potrebbe anche interessarti