Blitz della Guardia di Finanza, smantellato il clan Cesarano: 20 persone in manette

Guardia di Finanza arresti clan cesarano

Maxi blitz all’alba, smantellato il clan Cesarano dalla Guardia di Finanza della compagnia di Castellammare di Stabia coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Napoli. Sono 20 le misure cautelari nei confronti di affiliati e capi del clan.

Spiccano vari nomi, tra i quali quello di L.D.M, conosciuto come “‘o Profeta”,  detenuto da due mesi al carcere Opera di Milano con il 41 bis, colpito negli ultimi tempi da numerosi arresti e altrettante condanne.  Scattato l’arresto anche per i suoi due fedeli compagni G.C e A.F.

Responsabili dei reati di associazione a delinquere di stampo camorristico, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti, uomini quindi già molto noti alle forze dell’ordine. Il clan di Castellammare di Stabia è noto alle cronache per la società di pompe funebri che prese parte ai funerali dei Casamonica a Roma.

Fulcro del loro traffico di stupefacenti era il mercato dei fiori a Pompei, ma erano arrivati a mettere le mani fino nei Paesi Bassi, dove questo tipo di commercio è particolarmente florido. Durante la giornata saranno diramati ulteriori aggiornamenti sull’operazione ancora in corso in queste ore.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più