Castellammare, musica ed ecologia contro il Covid: alunni suonano strumenti inventati

Musica ed ecologia per combattere il Coronavirus. Il nuovo brano “Uaiò-Vid19”, realizzato dal musicista Maurizio Capone con 80 ragazzi dell’Istituto comprensivo Francesco di Capua a Castellammare, è un grande omaggio alle città più colpite dal Covid.

I ragazzi, come si vede dal videoclip, suonano strumenti inventati, non solo tradizionali, creati durante i dieci mesi del progetto utilizzando esclusivamente rifiuti domestici e materiali di scarto. Altresì, partecipando al progetto “Suoniamo la città”, un’innovativa azione formativa e culturale finanziata dalla Siae e Mibact per il programma “Per chi crea”. Il pezzo riprende una precedente versione di Capone ed è un omaggio a Codogno, Vo Euganeo, Ariano Irpino, Salemi, Reggio Emilia, Ancona, Sassari. Ed ancora a Wuhan, Mosca, New York e Barcellona, tutte colpite dal virus.

“Ci siamo impegnati per dare un segnale di vitalità con un brano che è sempre stato simbolo di unità e coesione tra i popoli. Il brano è stato suonato e cantato con i ragazzi del I.C. Francesco Di Capua fondendo un’orchestra che suona strumenti classici ed una che suona strumenti riciclati. Il testo scritto con i ragazzi è l’elenco delle città più colpite dal Covid in Italia e nel mondo”, scrive Maurizio Capone sulla sua pagina Facebook. Ecco il videoclip ufficiale:

Potrebbe anche interessarti