Covid a Castellammare, 55 nuovi casi: contagiati un bimbo di 4 anni e 3 ragazzi tra gli 11 e 13 anni

Castellammare – nuovi casi di covid. Come ogni giorno il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, aggiorna il numero dei contagiati di covid nella sua città. La cittadina sotto il Monte Faito è una delle più colpite tra quelle del Napoletano, con più di 800 positivi all’attivo e 999 positivi dall’inizio della pandemia.

La Campania in “zona gialla” – i motivi della decisione

L’ultimo dato, aggiornato a ieri, parla di 55 nuovi positivi tra cui anche alcuni ragazzini tra gli 11 e i 13 anni e un bambino di 4. Nel suo post su facebook, il primo cittadino ha anche espresso la sua perplessità sul posizionamento della Campania nella “zona gialla”. Ecco le sue parole:

L’Asl e la Regione Campania ci hanno comunicato che nelle ultime 24 ore altri 55 cittadini sono risultati positivi al coronavirus. Oggi registriamo quindi una leggera flessione rispetto ai contagi giornalieri dei giorni scorsi, insieme al fatto che 30 dei nuovi casi positivi sono asintomatici. Purtroppo, però, tra i contagiati ci sono ancora giovanissimi: un bambino di 4 anni e quattro ragazzi tra gli 11 e i 13 anni.

Castellammare tira un sospiro di sollievo, inoltre, per 15 persone che hanno sconfitto il Covid-19 e che finalmente sono state dichiarate guarite. Ne mancano ancora moltissime all’appello e sono certo che tutte ce la faranno tra non molto.

Altro dato negativo è rappresentato dallo scontro politico tra Governo nazionale e Regione, che ha consegnato la Campania alla cosiddetta “Zona Gialla” quando ormai pareva scontato l’ingresso in area Arancione con misure più restrittive che ci avrebbero consentito di abbassare la curva dei contagi e di allentare la pressione sul nostro ospedale “San Leonardo”.

Non possiamo ovviamente permettere che siano sempre i cittadini e i territori a fare le spese di diatribe politiche di chi dovrebbe in questo momento pensare unicamente alla salute degli italiani e dei campani. Le mezze misure stanno solo portando al collasso un sistema socio-economico già fortemente provato dal primo lockdown.

Le ultime 48 ore ci hanno portato a riflessioni e alla preparazione di atti per la tutela della salute di tutti i cittadini, anche di coloro che continuano ad assembrarsi e a non portare la mascherina mettendo a rischio tutti gli stabiesi già duramente provati. Le istituzioni, i medici e gli operatori salveranno anche voi, ma allo stesso modo le forze dell’ordine vi puniranno severamente“.

 

L’Asl e la Regione Campania ci hanno comunicato che nelle ultime 24 ore altri 55 cittadini sono risultati positivi al…

Pubblicato da Gaetano Cimmino su Giovedì 5 novembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più