Castellammare, 68enne colta da ictus: salvata grazie a una terapia innovativa

donna proiettile capodanno
Foto di repertorio

Una paziente dell’ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia, colpita da ictus, è stata salvata grazie a una terapia innovativa. A renderlo noto è Il Gazzettino Vesuviano.

La paziente di 68 anni è originaria di Boscotrecase, ed è arrivata in ambulanza al San Leonardo dopo essere stata colpita da un grave ictus. Il personale del 118 l’ha portata al Pronto Soccorso e qui, in breve tempo, il team di neurologi, medici di pronto soccorso e radiologi dell’ospedale è riuscito ad evitare il peggio.

La paziente, dopo aver eseguito tutti gli esami del caso, è stata sottoposta con successo alla procedura di trombolisi endovenosa. La terapia in questione si somministra con un farmaco chiamato Alteplase, ed è un trattamento efficace per ictus ischemico acuto entro 4,5 ore dopo l’insorgenza dei sintomi.

Il pronto intervento dei medici del San Leonardo di Castellammare è stato dunque fondamentale per evitare che l’ictus prendesse il sopravvento. Dopo la trombolisi endovenosa, la 68enne è stata trasferita presso l’ospedale Cardarelli di Napoli per essere sottoposta a un intervento di tromboectomia endovascolare.

Potrebbe anche interessarti