Ercolano. Ritiro o rinnovo della carta d’identità: possibilità di donare o meno gli organi

Conferenza Villa Maiuri ErcolanoQuesta mattina il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha rinnovato la carta d’identità esprimendo la personale volontà a donare organi e tessuti. Il primo cittadino ha presentato questa mattina nella splendida location di Villa Maiuri di via Gennaro Niglio,  la nuova campagna volta a sensibilizzare la popolazione ercolanese in materia di donazione e trapianti.

Una scelta in comune“, così l’iniziativa che permetterà ad ogni cittadino della città degli Scavi di esprimere il personale assenso o dissenso sulla donazione. Ercolano è tra le 10 città della Regione Campania che ha aderito a tale iniziative. Tra queste si segnalano anche Acerra, Qualiano, Baronissi, San Giorgio del Sannio e Ceppaloni. 

Ogni cittadino maggiorenne quando si recherà negli uffici preposti per rinnovare o ritirare il documento d’identità, potrà chiedere all’impiegato di compilare il modulo per la dichiarazione. Riporterà la sua volontà, di assenso o dissenso con le sue generalità e la data. La sua decisione sarà velocemente trasmessa al Sistema Informativo Trapianti. E’ inoltre sempre possibile cambiare idea sulla donazione. Farà fede la data dell’ultima dichiarazione di volontà.

Esprime grande soddisfazione il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, che spiega di aver provato un’emozione quando ha compilato il modulo: “Credo sia un traguardo in termini di civiltà e altruismo e sono convinto che la cittadinanza risponderà positivamente. La prima carta d’identità è stata la mia, ho sentito qualcosa di strano, un’emozione. Spero che la proveranno, come me, tanti altri”. 

Presente alla presentazione anche la dottoressa Russo che non nasconde l’emozione e gli sforzi compiuti per ottenere il risultato odierno: “Ho seguito questo progetto fin dalla prima fase. Ci è voluto quasi un anno. E’ una cosa che ci riempie di orgoglio, siamo l’unico paese vesuviano ad aver aderito al progetto”. 

Potrebbe anche interessarti