Ercolano. Festa della Madonna Assunta: le tappe della processione e il programma

 

ercolano

Tutto pronto per la Ricorrenza Patronale della Madonna Assunta a Ercolano. Tra manifestazioni religiose e civili, saranno dedicate alla festa le giornate del 14, 15 e 16 agosto. Nella giornata di Ferragosto, in occasione del Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco, i Carri della Madonna e del Cristo Risorto sfileranno per le strade della città così come avvenuto per l’ultima volta nell’anno giubilare del 2000.

Questo sarà l’itinerario completo della processione del 15 agosto 2016: nel percorso mattutino con partenza dalla Basilica di Pugliano alle ore 9, il corteo attraverserà Via Canalone, Via G. Semmola, Via Panoramica, Via IV Novembre, Via Tironi Di Moccia, Via Marconi, Corso Italia, Via IV Novembre, Corso Resina fino a Villa Campolieto. Il percorso pomeridiano, invece, prenderà il via alle 17 da Villa Campolieto e attraverserà Corso Resina, Via Plinio, Corso Umberto I, Via A. Consiglio, Via Roma, Corso Resina (Sosta Presso La Casa Comunale), Via Dogana, Via Fontana, Via Pugliano con arrivo a Piazza Pugliano con cerimonia conclusiva celebrata dal cardinale Crescenzio Sepe.

Sul fronte degli eventi civili, dopo il concerto dei Desideri in via IV Novembre in occasione del rito dell’Alzabandiera, il 13 agosto (inizio 21,30) è in programma lo spettacolo dell’artista ercolanese Andrea Sannino, già protagonista dei musical “Scugnizzi” e “Stelle a metà” con Sal Da Vinci ed Alessandro Siani. Sannino si esibirà in Piazza Trieste in uno show che prevede la partecipazione del cantante Ivan Granatino e del comico di “Made in Sud” Gennaro Scarpato. A chiusura della Festa dell’Assunta, nella serata del 16 agosto ci sarà il concerto di Maria Nazionale con la rivisitazione di numerosi brani della tradizione classica napoletana.

 

«La processione del 15 agosto coinvolgerà decine di migliaia di persone e rappresenterà un momento di condivisione per l’intera città. È stato preparato tutto con la massima attenzione per onorare la storia e la tradizione della ricorrenza più sentita a Ercolano. Una piccola ma sostanziale innovazione l’abbiamo apportata con un segnale di legalità: per la prima volta, abbiamo preteso in anticipo gli elenchi delle generalità dei portatori dei Carri trionfali e ieri li abbiamo consegnati ai carabinieri. Troppo spesso questi eventi rischiano di generare ambiguità, mentre noi abbiamo voluto lanciare un segnale netto e deciso. Sul fronte degli spettacoli e concerti, abbiamo voluto che si tenessero in tre luoghi diversi per coinvolgere l’intera popolazione nel clima della festa più importante per la nostra città», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

LEGGI ANCHE
Discarica Ercolano, al via la petizione per scoprire cosa è stato interrato

Potrebbe anche interessarti