Ercolano. 80 euro al mese a persona per famiglie disagiate e con disabili: ecco come funziona

CardUn contributo mensile pari a 80€ per ogni componente del nucleo familiare (fino a un massimo di 400 euro complessivi) utilizzabili per l’acquisto di beni di prima necessità in supermercati, negozi alimentari, farmacie, parafarmacie (abilitati presso il circuito Mastercard) ed uffici postali per il pagamento di bollette elettriche o del gas. È questo una delle misure contenute nel S.I.A. (Sostegno per l’Inclusione Attiva) recentemente introdotto dal Governo nazionale.

«Si tratta di una misura che, oltre a un contributo economico, favorisce l’accesso a corsi di formazione e alla rete dei servizi per l’impiego. Un aspetto importante è riservato anche ai ragazzi con piani di controllo della frequenza scolastica e tutela della salute. In una città come Ercolano, questo provvedimento rappresenta un sostegno concreto a centinaia di famiglie per affrontare le necessità più urgenti e un ausilio per l’inserimento nel mondo del lavoro», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

«È un progetto di lotta alla povertà – sottolinea l’assessore alla Tutela del Cittadino, Giampiero Perna –  che vuole essere, non solo un sostegno economico alle famiglie che si trovano in condizione di particolare bisogno, ma anche un programma ben più ampio di inclusione lavorativa per gli adulti,scolastica per i bambini, sociale e sanitaria per tutta la famiglia. Questo progetto rappresenta un ottimo strumento per l’Amministrazione nelle azioni a sostegno di tante famiglie ercolanesi e ci aspettiamo una risposta efficace da parte dei cittadini».

A CHI È RIVOLTO

L’accesso al Sostegno per l’Inclusione attiva è destinato a nuclei familiari con almeno un minore, o un disabile, o una donna in stato di gravidanza, con un Isee inferiore o uguale a 3000 euro, che non riceva altri sostegni al reddito e che non abbia recentemente acquistato veicoli di nuova immatricolazione (auto di cilindrata superiore ai 1300cc. negli ultimi 12 mesi o moto di cilindrata superiore a 250cc. negli ultimi 36 mesi).

COSA SI OFFRE

Oltre al contributo economico sopra descritto, il sussidio è subordinato all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa che viene predisposto dai Servizi Sociali del Comune, in rete con i Servizi per l’Impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini, che vengono individuati sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E MODULISTICA

A partire dal 2 settembre, le domande possono essere presentate all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Ercolano in Palazzo Borsellino (via Marconi, 39) il lunedì e giovedì dalle 9 alle 12,30 e martedì e giovedì dalle 15 alle 17. Il testo completo dell’avviso pubblico e la modulistica predisposta dall’Inps per l’accesso al Sostegno per l’Inclusione Attiva sono scaricabili nella sezione Info della homepage del portale istituzionale del Comune di Ercolano (link breve: http://tinyurl.com/jr6ndb8 )

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più